Da questa pagina potete prendere visione della documentazione di gara, dei principali parametri di negoziazione e presentare offerta per la gara.

Se non disponete del certificato digitale, inserite ora le vostre username e password:

La gara Accordo Quadro per la fornitura ed installazione di Angiografi per i nuovi ospedali della Regione Toscana. è svolta in modo tradizione (offLine). Non è pertanto possibile partecipare utilizzando il sistema informatico.

Per le modalità di invio dell'offerta fare riferimento a quanto riportato nella documentazione di gara.

Dettaglio gara

Denominazione: Accordo Quadro per la fornitura ed installazione di Angiografi per i nuovi ospedali della Regione Toscana.
Appalto: Beni
Procedura: Aperta
Importo presunto: 1936000,00 Euro
Tipologia di trattativa: Offerta segreta
Criterio di aggiudicazione:Offerta economicamente più vantaggiosa
Inizio gara: 11.01.2012 15:00:00
Fine gara: 12.03.2012 12:00:00
Svolgimento della gara: Tradizionale (off line)
Unità di misura delle offerte:Valuta
Lotto n. 1 - Importo soggetto a ribasso:1.924.000,00 Euro (un milione novecentoventiquattromila virgola zero decimi Euro) al netto dell’IVA
Stato:In esame
Documentazione allegata:
Documentazione di Gara:
Fase di Gara - Documentazione richiesta:
Amministrativa
  • Istanza di partecipazione - [Invio tradizionale - Obbligatorio - Invio congiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Dichiarazione a corredo dell'offerta - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio disgiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Dichiarazione art. 38 resa singolarmente - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio disgiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Dichiarazione art. 38 resa dal rappr. legale - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio disgiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Dichiarazione impresa ausiliaria - [Invio tradizionale - Obbligatorio - Invio congiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Modello GAP - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio disgiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Informativa Privacy - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio disgiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Dichiarazione accesso agli atti - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio disgiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Capitolato - [Invio tradizionale - Obbligatorio, ammessi più documenti - Invio congiunto (per Operatori Riuniti)]
  • Disciplinare di gara - [Invio tradizionale - Obbligatorio - Invio congiunto (per Operatori Riuniti)]

Lotti

#OggettoCIGImportoAllegatiRichiestePunti prezzoPunti qualità
1Fornitura ed installazione di angiografi per i nuovi ospedali della Regione Toscana€ 1.936.000,000350,0050,00 (0,00 + 50,00)

Categorie

Categoria Classe Prevalente Importo
ATTREZZATURE SANITARIE --

Comunicazioni dell'Amministrazione

# Comunicazioni dell'Amministrazione
1

Pubblicata il 11.01.2012

Linee guida e Piani di sicurezza

Si comunica che la documentazione relativa alle Linee guida per i lavori ed al Piano di sicurezza e coordinamento è disponibile su CD.

Le ditte interessate potranno ritirare suddetto CD presso Estav Centro - Ufficio Gare Strategiche in Area Vasta ed Informatica, palazzina 13, Via San Salvi 12, Firenze.

Si consiglia di procedere a tale ritiro entro la data di scadenza per la richiesta di chiarimenti.

2

Pubblicata il 15.02.2012

Risposte a richieste chiarimenti

Quesito n. 1:

Si richiede la possibilità di avere i files relativi alle planimetrie e progetti in formato DWG.

Risposta n. 1:

Si comunica che le planimetrie in formato DWG sono state pubblicate sul sito in data odierna.

Quesito n. 2:

Si chiede di confermare se l’importo massimo di capitolato deve essere considerato vincolante per categoria (Macchina, lavori, manutenzione) o se invece va considerato come non superabile il solo complessivo d’appalto permettendo pertanto di esporre cifre anche diverse per le singole categorie purché la loro sommatoria rispetti la prescrizione economica.

Risposta n. 2:

Come specificato all’art. 1 del CSA, la base d’asta insuperabile è da considerare come segue:

Importo complessivo a base d’asta, insuperabile, pena l’esclusione € 1.936.000,00 + IVA di cui € 12.000,00 per oneri sicurezza non soggetti a ribasso così composto:

- costo delle apparecchiature compresi lavori: € 1.600.000,00 + IVA importo complessivo insuperabile pena l’esclusione;

 costo della manutenzione triennale post garanzia delle apparecchiature e degli impianti realizzati € 336.000,00 + IVA importo insuperabile pena l’esclusione.

Quesito n. 3:Voglia questa Amministrazione chiarire, in merito ai lavori, se il possesso dei requisiti di cui all’art. 90 legge 106/2011 o in alternativa della qualificazione SOA di categoria e classe pertinenti, è richiesto in capo alla offerente a pena di esclusione.

Qualora detto requisito non sia richiesto sin dalla fase di qualificazione a pena di esclusione, Voglia questa Amministrazione confermare, come previsto al punto n. 7 del disciplinare di gara, che i requisiti necessari per l’esecuzione dei lavori (possesso dei requisiti di cui all’art. 90 Legge 106/2011 o, in alternativa, della qualificazione SOA di categoria e classe pertinenti) in caso di subappalto possono essere posseduti anche solo dalla ditta subappaltatrice.

Risposta n. 3:

Si conferma che, come specificato nel Disciplinare di gara, Requisiti, punto 3), in caso di subappalto i requisiti di cui all’art. 90 legge 106/2011 o in alternativa qualificazione SOA di categoria e classe pertinenti, possono essere posseduti anche solo dalla ditta subappaltatrice. In tal caso, come indicato nel Disciplinare, Busta n. 3 – Documentazione Amministrativa, punto n. 7, la ditta potrà presentare una dichiarazione dalla quale si rilevi che la ditta subappaltatrice sarà in possesso dei requisiti richiesti.

3

Pubblicata il 05.03.2012

Risposte a richieste chiarimenti

Quesito n. 1:

Si chiede di confermare la restituzione firmata in ogni pagina dei soli disciplinare di gara, capitolato d’oneri e chiarimenti, come richiesto dal Vostro disciplinare di gara, con l’esclusione di tutti i suoi allegati e la documentazione contenuta nei CD consegnati in fase di sopralluogo

Risposta n. 1:

I documenti da restituire firmati e timbrati (Busta n. 3 – Documentazione amministrativa – punto 8) sono: il Disciplinare di gara, il Capitolato, il DUVRI e chiarimenti pubblicati.

Quesito n. 2:

Si chiede di differenziare lo sconto sul listino relativo alle apparecchiature e agli accessori, rispetto allo sconto che si applicherà ai materiali di consumo e alle parti di ricambio.

Risposta n. 2:

Si conferma che lo sconto che la ditta applicherà alle apparecchiature e agli accessori potrà essere differente dallo sconto applicato ai materiali di consumo e alle parti di ricambio.

Quesito n. 3:

Si chiede la possibilità di fornire in fase di gara un estratto dei manuali d’uso e di service, impegnandoci in caso di aggiudicazione a fornire gli stessi completi, coma da Vostra richiesta.

Risposta n. 3:

Per i manuali in formato cartaceo è sufficiente un estratto, mentre in formato elettronico (CD/DVD) devono essere completi.

Quesito n. 4:

Si chiede di confermare che l’invio del plico contenente la gara possa essere effettuato anche tramite corriere oppure a mano senza l’affrancatura postale.

Risposta n. 4:

Come specificato nel Disciplinare, il plico può essere inviato anche a mezzo di agenzia di recapito autorizzata (corriere), con ricevuta di ritorno, oppure consegnato a mano, purché in regola con le disposizioni del competente Ministero delle Comunicazioni in materia di affrancatura della corrispondenza.

Quesito n. 5:

P.O. di PISTOIA (SALA P2 – F- 010)

Si chiede di voler mettere a disposizione della scrivente, al fine di predisporre la relazione dell’esperto qualificato richiesta in gara, le seguenti informazioni: spessori ed altezze della futura protezionistica anti-X, realizzata a cura dell’Ente, (parete, soffitto, pavimento, porte e visiva), carichi di lavoro e destinazioni d’uso dei locali ai piani inferiore e superiore della sala esame oggetto di intervento. Si chiede inoltre di voler indicare spessori, consistenza delle pareti e tipologia delle solette con relative portate.

Risposta n. 5:

La sala risulta avere le pareti verticali schermate con cartongesso piombato (spessore di piombo di 2 mm) così come la porta e la visiva. Le superfici orizzontali non hanno lastre di piombo in quanto lo spessore dei solai consente di avere uno strato di calcestruzzo ben superiore a quello minimo necessario individuato nella relazione del fisico sanitario progettista (spessore minimo 12 cm).

In ogni caso i carichi di lavoro stimati nella relazione di radio protezionistica sono i seguenti:

20 pazienti a settimana, kerma in aria 20 mGy/paziente a 1 m.

Tali carichi portavano a spessori delle schermature in piombo variabili fino ad un massimo di 2 mm.

Le destinazioni d’uso dei locali soprastanti e sottostanti alla sala di emodinamica sono i seguenti:

 uffici open space e antibagno (locali soprastanti);

 sala policonfessionale, deposito e attività commerciale

così come desumibile dagli elaborati grafici allegati alle linee guida.

La soletta (solai) appare ampiamente descritta all’interno delle linee guida, dove sono indicati anche i sovraccarichi dei solai, ad ogni modo si ricorda (come visibile anche nell’elaborato grafico specifico allegato alle linee guida) che il solaio in cemento armato gettato in opera ed ha uno spessore complessivo di 36 cm con sovrastante soletta in calcestruzzo dello spessore di 12 cm.

Lo spessore complessivo delle pareti piombate finite sarà di 15 cm.

Quesito n. 6:

Nel Capitolato Speciale, all'art. 2, Punto 8 (sistema di visualizzazione dell'immagine sala di comando), vengono richiesti 3 monitor, di cui 1 per la gestione del Paziente, 1 per l'elaborazione delle immagini dal vivo, 1 per la visualizzazione delle immagini freezzate.

Dal momento che le nostre soluzioni tecnologiche implementano in un unico monitor le videate per la gestione del Paziente e per l'elaborazione delle immagini dal vivo, nell'ottica di massimizzare l'ergonomia operativa, considerata la copiosità di monitor addizionali da prevedere in sala di comando (workstations, poligrafo, ecc...), si chiede la possibilità di prevedere, relativamente al solo angiografo, 2 monitor in sala di comando appunto in luogo dei 3 richiesti, non potendo fare diversamente, pur garantendo l'equivalenza prestazionale del sistema.

Resta inteso che il nr. di monitor addizionali previsti in sala di comando (workstations, poligrafo, ecc...) rimane invariato.

Risposta n. 6:

I monitor, in sala comando, possono essere anche soltanto 2, purché siano assicurate le funzioni di gestione del paziente, di elaborazione delle immagini dal vivo, di visualissazine delle immagini freezzate. Resta inteso che il numero di monitor addizionali previsti in sala di comando (workstation, poligrafo ecc.) rimane invariato.

Quesito n. 7:

Nel Capitolato Speciale, all'art. 2, Punto 12 (forniture di apparecchiature a corredo), viene richiesta una workstation indipendente per l'elaborazione delle immagini con le stesse caratteristiche della workstation indipendente descritta al precedente punto 9.

Ciò significa che, oltre alla stazione di revisione ed elaborazione propria dell'angiografo presente in sala di comando, sono da prevedere nr. 2 workstation indipendenti addizionali o la stazione di revisione ed elaborazione propria dell'angiografo presente in sala di comando rientra tra le 2 unità richieste (in tal caso, quindi, va prevista nr. 1 workstation indipendente addizionale)?

Risposta n. 7:

Le workstation indipendenti addizionali richieste sono 2, da installarsi:

- 1 nella sala comando in aggiunta alla consolle di comando

- 1 nella sala di refertazione

Quesito n. 8.

Si chiede di confermare:

1. Che gli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso indicati nei documenti di gara si riferiscono esclusivamente ai lavori necessari per l'installazione delle apparecchiature;

2. La possibilità di partecipare alla procedura in oggetto in costituenda ATI verticale con capogruppo la società fornitrice dei beni e mandante la società edile;

3. Che non è richiesto di esplicitare in offerta economica il prezzo di ogni singolo accessorio della configurazione proposta.

Risposta n. 8:

Punto 1: si conferma.

Punto 2: si conferma.

Punto 3: Nell’offerta economica dovrà essere esplicitato il prezzo di ogni singolo componente della configurazione proposta, come descritto all’art. 2 del Capitolato di Gara.

Quesito n. 9:

Si richiede la conferma che i locali oggetto degli interventi saranno da voi consegnati completi delle seguenti finiture:

 pavimenti in pvc conduttivo;

 rivestimento resiliente;

 controsoffitto in pannelli di gesso alleggerito;

 impianto di trattamento dell’aria con caratteristiche idonee alla tipologia dei locali;

 impianto di elettrico, (F.M., Illuminazione, T.D. Antincendio) con caratteristiche idonee alla tipologia dei locali;

 impianto gas medicali con caratteristiche idonee alla tipologia dei locali;

 schermaggi anti-x completi di porte e visive;

Risposta n. 9:

Come esplicitato nelle linee guida i locali saranno consegnati con le seguenti finiture: pavimenti in pvc conduttivo, rivestimento resiliente, controsoffitto in pannelli di gesso alleggerito.

Si conferma che i locali oggetto degli interventi saranno realizzati completi delle finiture degli impianti, così come da elaborati consegnati, la Ditta dovrà valutare se ritiene opportuna una eventuale integrazione.Le schermature verranno realizzate come da elaborati consegnati, la Ditta dovrà verificare l'idoneità delle schermature ovvero presentare una relazione tecnica che giustifichi le eventuali modifiche necessarie che saranno realizzate a suo carico.

Quesito n. 10:

Si richiede il numero e la tipologia delle lampade previste nel locale angiografia;

Risposta n. 10:

N. 9 apparecchi da incasso in controsoffitto per ambienti sterili, lampada fluorescente lineare 4x18 W.

Quesito n. 11:

Si richiede la conferma che i locali dei due diversi presidi Pistoia e Lucca, hanno un lay-out distributivo differente.

Risposta n. 11:

Si rinvia al lay-out distributivo consegnato.

Quesito n. 12

Rif. Disciplinare pag. 3: La documentazione dovrà essere in lingua italiana.

Si richiede di confermare se tra la suddetta documentazione rientrano anche documenti che, per loro natura, spesso non sono in italiano, quali marchi CE, certificazioni, depliants illustrativi, Dicom Conformance Statement, etc. oppure se possono essere presentati in lingua originale.

Risposta n. 12

Certificazioni e marchi CE, anche se presentati in lingua originale, devono essere accompagnati da traduzione in italiano. Depliants illustrativi e Dicom Conformance Statement, etc. possono essere in lingua originale; sarà facoltà della Commissione Giudicatrice richiedere la traduzione in lingua italiana.

Quesito n. 13

Rif. Disciplinare pag. 5 – Documentazione Tecnica punti 9 e 10

Viene richiesta copia del manuale d’uso (in italiano) e del manuale di service.

Si richiede di confermare se tali manuali, in fase di presentazione offerta, possono essere prodotti nel solo formato elettronico, stante la pesantezza dei files.

Risposta n. 13

Sì, è sufficiente presentare i manuali completi in formato elettronico ed un estratto degli stessi in formato cartaceo.

Quesito n. 14:

Capitolato Speciale (pag41) – Art 16 INNOVAZIONI TECNOLOGICHE SULLE APPARECCHIATURE

“Punto 3. Il Fornitore si impegna a fornire, senza indugio e aggravio di spesa, per tutto il periodo della garanzia e dell’eventuale contratto di manutenzione post-garanzia, l’aggiornamento tecnologico delle apparecchiature installate afronte di modifiche migliorative hardware e software della dotazione aggiudicata.”

Chiediamo di confermare che gli unici aggiornamenti richiesti nel periododi garanzia (24 mesi) e dell’eventuale contratto di manutenzione post-garanzia, sono da intendersi relativi a tutti gli aggiornamenti sia hardware che software inerenti la sicurezza nell’utilizzo delle apparecchiature oggetto della presente fornitura, che nel periodo contrattuale l’azienda fornitrice potrebbe rendere disponibili sul mercato.

Risposta n. 14:

Gli aggiornamenti non riguardano solo la sicurezza ma anche tutti gli aggiornamenti emessi o distribuiti o diffusi dal Produttore nel periodo stesso relativi agli applicativi oggetto della fornitura senza costi aggiuntivi.

Gli aggiornamenti devono comprendere anche il sistema operativo, i driver e gli altri applicativi che sono installati dal Produttore su tutti i dispositivi a servizio dell'apparecchiatura comprese le postazioni di elaborazione immagine.

Chiarimenti

Nessun chiarimento presente per questa gara.